in tutti i sogni c'è sempre una stella
PONDERANO
official web site

 
 
 
NEWS

ARRIVA ANCHE LO SCUDETTO

domenica, 25 maggio 2014




“Non ci bastava il campionato, anche il Piemonte è nerostellato”. Ecco cosa recitano le magliette celebrative dei nostri straordinari ragazzi della Prima Squadra, artefici di una stagione irripetibile! Dopo la vittoria del campionato di Prima Categoria girone B, arriva anche lo scudetto di Campione Regionale Piemontese, grazie alla vittoria per 2-1 in rimonta sugli astigiani del San Domenico Savio

 

 

 

DOM 03.06.2018 – ore 15:30
Campo A. Vigino
BORGOVERCELLI (VC)

 

SAN D. SAVIO
1
PONDERANO
2

 

marcatori:
01° Giannicola SAN
87° Rosso PON
94° Mancuso PON

calci d’angolo: 2-5

Arbitro:
sig. Mititelu
sezione di Torino

 

PONDERANO

1
Roveri
2
Lamkandech
3
Della Selva
4
Motta
5
Sola
6
Rosso
7
Ottino
8
Pellegrino
9
Mancuso
10
Fiorini
11
Urena

12
Bini
13
Cagnoni
14
Montonera M.
15
Montonera B.
16
Zanino
17
Gusu
18
Mania

allenatore: Sigolo

La Prima Squadra si aggiudica lo Scudetto, vincendo il Titolo Regionale di Categoria, grazie al 2-1 sugli astigiani del San Domenico Savio sul neutro di Borgovercelli in un rocambolesco finale di partita.
Squadre in campo con le tradizionali divise sociali, astigiani in giallo-verde e noi in nerostellato. Recuperiamo in extremis Lamkandech, ma dobbiamo rinunciare a Vallone e Cagnoni, con Montonera e Fiorini acciaccati ed il primo che parte così dalla panchina.
La nostra finale parte malissimo: siamo solo al minuto 1 ed al primo affondo siamo già in svantaggio. Sulla nostra sinistra non controlliamo da vicino un avversario, che ha spazio per entrare in area ed indovinare il diagonale vincente.
Segue una fase equilibrata, senza azioni degne di nota, anche se ci facciamo preferire sulla manovra ed al 14° Ottino mette in mezzo un cross insidioso che il portiere avversario riesce a neutralizzare. Gli avversari rispondono due minuti più tardi con una punizione messa in area rasoterra sulla quale esce sicuro Roveri. Al 19° andiamo vicini al pareggio, con un angolo ribattuto fuori area sul quale Della Selva schiocca un siluro che esce di un nulla vicino all’incrocio.
Al 23° corriamo un pericolo quando la palla giunge in area con due giocatori astigiani in dubbio fuorigioco, l’arbitro non fischia e fortuna per noi che il diagonale si perde di poco sul fondo. Al 36° bella progressione di Mancuso, che viene steso al limite dell’area: la punizione calciata da Ottino sfiora soltanto la traversa. Da qui non ci sono più sussulti ed andiamo al riposo in svantaggio.
Si riparte con una decina di minuti blandi, le occasioni latitano, il gioco è nelle nostre mani, ma i giallo-verdi hanno un buon reparto difensivo e se la cavano bene, cercando di pungere in contropiede, come accade al minuto 56, quando una palla filtra pericolosamente in area fra rimpalli vari e favorisce la girata a botta sicura della punta astigiana, sulla quale Roveri si supera e blocca a terra.
Al 69° il neo entrato Montonera ci prova con una conclusione dalla sinistra, con il pallone che sfugge al portiere che riesce però a rimediare anticipando l’accorrente Mania.Passa meno di un minuto e Della Selva, all’ennesima sortita offensiva, scaglia un altro siluro dai 30 metri, ma ancora una volta la sfera sibila a pochi centrimetri dall’incrocio. Insistiamo alla ricerca di un meritato pareggio, ma questo non arriva neanche al minuto 80, quando l’estremo astigiano è ancora bravo a chiudere in uscita su Mancuso.
Si va verso la fine con le nostre speranze che si affievoliscono con il passare dei minuti, anche se si vede che fisicamente stiamo meglio degli avversari che, seppur stanchi, cercando gli ultimi sforzi per portare a casa la partita. Invece ci crediamo e la portiamo a casa noi con due autentiche mazzate.
Corre l’87°, angolo a nostro favore dalla sinistra e come sempre sale in area anche Rosso. Batte Ottino e il colpo di testa del capitano colpisce il palo interno prima di entrare in rete attraversando tutta la porta. Siamo ancora vivi!
Arriva il 90° e l’arbitro assegna 5 minuti di recupero, con i supplementari ormai all’orizzonte e la convinzione generale che stiamo meglio noi fisicamente e possiamo quindi risolverla all’overtime. Invece la chiudiamo prima, quando al quarto minuto di recupero una palla spazzata via si spegne debolmente tra i piedi di Roveri; reimpostiamo l’azione e in un attimo siamo in avanti con Mania che conquista un fallo laterale nei pressi dell’area. Battiamo la rimessa e la palla in mischia e deviata verso il secondo palo, dove Mancuso spalle alla porta riesce a girarsi infilando un rasoterra spietato: corre il 94° ed è il gol dello Scudetto!
Dopo i festeggiamenti in campo ed in tribuna, palla al centro e gli ultimi 40 secondi di gioco sanciscono un’altra impresa straordinaria dei ragazzi.

 

 

POS
SQUADRA
P.TI
G
V
N
P
GF
GS
DIFF
1
PONDERANO
75
30
25
0
5
86
28
58
2
BIANZÈ
67
30
21
4
5
70
25
45
3
CAVAGLIÀ
63
30
19
6
5
77
31
46
4
GREGGIO
60
30
17
9
4
66
37
29
5
FCM VIGLIANO
60
30
19
3
8
54
33
21
6
CHIAVAZZESE
59
30
16
11
3
54
26
28
7
VESPOLATE
44
30
12
8
10
46
51
-5
8
BRIONA
41
30
13
2
15
49
62
-13
9
VALLE CERVO
39
30
11
6
13
40
44
-4
10
RIVER SESIA
32
30
7
11
12
34
44
-10
11
TORNACO
31
30
8
7
15
28
49
-21
12
VIRTUS VERCELLI
26
30
7
5
18
33
68
-35
13
FULGOR COSSILA
26
30
6
8
16
28
48
-20
14
BORGOLAVEZZARO
24
30
7
3
20
29
62
-33
15
NORRIS CALCIO
23
30
7
2
21
34
63
-29
16
POLLONE
6
30
1
3
26
29
86
-57












CAMPIONE REGIONALE
2013-2014